Carta Servizi

Carta Servizi

CARTA DELLA MOBILITA’ PER IL TRASPORTO PUBBLICO DI PERSONE NEL VENETO ORIENTALE

La Carta della Mobilità è un documento di carattere generale predisposto in attuazione della direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 gennaio 1994, della legge 11 luglio 1995, n. 273 e del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 dicembre 1998.

La materia della qualità dei servizi pubblici è regolata dalle seguenti disposizioni:
• Art. 16 della Costituzione della Repubblica Italiana stabilisce che “ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale ...
… Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi ...”
• Art. 8  del Trattato di Maastricht: “ogni cittadino della Unione Europea ha il diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri ...”
• Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 gennaio 1994 recante “Principi sull’erogazione dei servizi pubblici”;
• Art. 2 del decreto-legge 12 maggio 1995, n. 163 convertito in legge 11 luglio 1995, n. 273 recante “Misure urgenti per la semplificazione dei procedimenti amministrativi e per il miglioramento dell’efficienza delle pubbliche amministrazioni”;
• Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 maggio 1995 che individua i settori di erogazione dei servizi pubblici per l’emanazione degli schemi generali di riferimento;
• Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri 30 gennaio 1997;
• Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri 30 dicembre 1998 recante “Schema generale di riferimento per la predisposizione della carta dei servizi pubblici del settore trasporti”;

Il diritto alla mobilità è garantito anche attraverso misure che facilitino, ove possibile, la libertà di scelta tra più soluzioni modali.
ATVO ritiene prioritari per tutta l’Organizzazione i seguenti impegni:
1. che siano rispettati i requisiti relativi ai servizi  concordati con i committenti, quelli definiti nella Carta della Mobilità ed i requisiti previsti dalle norme cogenti  e/o tecniche;
2. che i vari processi siano oggetto di monitoraggio e siano definiti progetti di miglioramento continuo delle loro prestazioni,
3. che siano individuati e fatti oggetto  di monitoraggio i fattori che possono costituire motivo di soddisfazione da parte dei clienti e siano individuate le modalità per accrescere la soddisfazione dei clienti stessi;
4. che al miglioramento continuo del grado di soddisfazione dei clienti e delle prestazioni dei vari processi siano dedicate le risorse necessarie.
5. che ai temi del miglioramento continuo siano dedicate apposite riunioni di approfondimento all’interno dei vari settori dell’Organizzazione.
ATVO è una Società per azioni a prevalente capitale pubblico ai sensi dell’art. 113 della Legge 267/2001 e s.m.i.. I soci pubblici sono costituiti dalla  Provincia di Venezia e dai Comuni che gravitano nell’area del Veneto Orientale, i soci privati sono rappresentati da Dolomiti Bus S.p.A. e ATAP S.p.A..
La struttura e l’immagine della società possono essere rappresentati dai seguenti dati e valori:

Percorrenze sviluppate     circa 13.773.675,30 vett.-km.
Dipendenti in servizio    n. 407
Autobus in esercizio     n. 282


I  servizi esercitati dalla società comprendono:
- il trasporto pubblico di persone su linee urbane ed extraurbane;
- servizi scolastici ed atipici;
- servizi di noleggio;

La dislocazione delle strutture fisse della società, interessa per lo più le aree di San Donà di Piave, Jesolo e Portogruaro; peraltro, esistono biglietterie della società dislocate anche in altre città del Veneto.
La Carta della Mobilità è un documento di offerta con cui ATVO assume precisi impegni e doveri verso gli utenti prefiggendosi il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

ATVO ha attivo dall’anno 2000 un sistema di gestione per la qualità, aggiornato nel 2002, in conformità alle norme UNI EN ISO 9001:2000 Vision e certificato da ANCIS il 20 giugno 2002, riesaminato nel mese di aprile 2009 e con certificato di conformità UNI EN ISO 9001:2008 con validità triennale, nonché un sistema di gestione ambientale secondo le norme UNI EN ISO 14001:1996 certificato il 29 novembre 2003, riesaminato nel mese di aprile 2009 e con certificato di conformità UNI EN ISO 14001:2004 con validità triennale. Nel mese di novembre 2012 ATVO ha attenuto la certificazione di conformità alla norma UNI EN 13816:2002 degli standards del trasporto pubblico relativi alle linee che collegano Venezia con gli aeroporti di Venezia-Tessera e Treviso, sulla linea Lido di Jesolo - Punta Sabbioni e sulla linea Lido di Jesolo - Eraclea-San Donà di Piave;  nel mese di aprile 2013 e’ stata conseguita la certificazione di conformità alla norma BS OHSAS 18001:2007 del sistema di gestione per la salute e sicurezza del personale, integrato con i sistemi di gestione per la qualità e di gestione ambientale

Ai sensi del D. Lgs. 196/2003 si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate ed a uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, la preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione. Grazie.