Visita Venezia

Isole della Laguna di Venezia

Alla domanda, cosa visitare a Venezia, non si può fare a meno di consigliare la visite delle isole di Venezia.
La Venezia attuale occupa un'area di poco superiore ai 7 kmq, distribuita su 118 isolette, tra cui San Giorgio e la Giudecca, unite da 418 ponti e divise da 160 canali. La città è suddivisa in sestieri: Cannaregio, San Marco e Castello sulla riva sinistra del Canal Grande, Santa Croce, San Polo e Dorsoduro sulla riva destra.
 

Le isole di Venezia: una visione d’insieme

I centri abitati delle isole di Venezia occupano buona parte del complesso lagunare: Murano, Burano, Torcello, Pellestrina, San Pietro in Volta, Alberoni, Malamocco e Lido; o si raccolgono sul margine interno della laguna, a contatto con l'entroterra, come Malcontenta, Tessera e Dese. Da notare è il Lido, già famoso nell'Ottocento per le proprietà terapeutiche del clima marino e dei suoi bagni, è oggi a tutti gli effetti la stazione balneare di Venezia. Nelle isole della laguna, soprattutto a Burano e a Malamocco, la pesca costituisce ancora in parte l'economia di base e l'attività tradizionale più diffusa per la maggior parte degli abitanti.
Le isole di Venezia sono tutte da scoprire e da esplorare. Simpatici tour in barca vi porteranno ogni giorno alla scoperta delle isole più famose e di quelle meno conosciute, per rendere unica la vostra vacanza a Venezia.



 

Murano, la più conosciuta delle isole di Venezia

Rifugio, come le altre isole dell'estuario, dei profughi della terraferma veneta che sfuggivano alle invasioni barbariche, ebbe con decreto dogale del 1291 il privilegio della lavorazione del vetro, e sviluppò da allora la straordinaria industria per cui è ancora oggi famosa nel mondo. Da visitare, oltre alle fornaci e al Museo del Vetro di Murano, la Basilica di Santi Maria e Donato (VII-XII secolo), una delle più belle costruzioni veneto - bizantine dell'estuario.
 

Burano, l’isola di Venezia conosciuta per i suoi colori

Piccola e pittoresca isola di pescatori, tipica per le modeste casette dipinte a colori vivaci, deve la sua fama al lavoro delle merlettaie, ritornato dopo i secoli della decadenza alla sua notorietà mondiale. Vi si possono acquistare i classici lavori "a filo tirato", "a reticella", "a punto in aria". Da visitare la "Mostra permanente del merletto" allestita presso il Museo.
 

Torcello: l’isola di Venezia delle origini

Accolse, fra il V e il VII secolo, le popolazioni romane della terraferma veneta. Conserva la magnifica chiesa di Santa Fosca del secolo XI, e la cattedrale, fondata nel 638; all'interno, importanti mosaici: del secolo XII è la grande "Madre di Dio" nella conca dell'abside; di poco anteriore il celebre "Giudizio finale" nella controfacciata.
 

San Francesco del Deserto, l’isola di Venezia per ritiro spirituale

San Francesco del Deserto è un’isola della laguna dove trovare pace e tranquillità. Si racconta che qui si fermò proprio il santo di Assisi catturato dal canto di numerosissimi uccelli. Oggi l’isola è abitata da 5 frati, che accompagnano i visitatori alla scoperta del Convento, dei suoi Chiostri e del suo giardino affacciato sulla laguna.
Raggiungere l’isoletta però non è facile perché non ci sono collegamenti pubblici e la visita deve essere prenotata in anticipo. Per arrivare è dunque necessario prendere dei mezzi privati.
 

Sant’Erasmo, il giardino di Venezia

L’isola di Sant’Erasmo è considerata da sempre il giardino di Venezia, qui infatti si coltiva dappertutto e si producono frutta ed ortaggi che vengono venduti ogni mattina al mercato di Rialto. Sant’Erasmo non è solo l’orto di Venezia ma anche un’isola di interesse, oltre che paesaggistico con i suoi campi coltivati e la sua spiaggia, anche culturale, come testimonia la presenza dell’imponente torre Massimiliana sul lato orientale dell’isola, segno di un passato militare e di difesa.


Le Isole di Venezia: I Migliori Tour

Le isole di Murano, Burano e Torcello sono tra le più conosciute e meta dei classici tour. Per questo vi consigliamo di visitare anche le innumerevoli isole minori per capire l’ambiente naturale in cui è inserita Venezia. La bellezza indiscussa di questo patrimonio paesaggistico ha valso alla città l’inserimento nella lista UNESCO. Ogni isola poi è diversa dall’altra per storia, attività umane e paesaggio e ognuna merita di essere visitata. Altre isole da ricordare sono: San Clemente, San Lazzaro degli Armeni, il Lazzaretto Nuovo, l’isola di san Giorgio Maggiore di fronte a Piazza San Marco, San Servolo..e tante altre ancora!
Ecco alcune proposte di tour Vivovenetia:
  • un tour murano burano torcello di mezza giornata. La disponibilità è garantita tutto l’anno con 4 partenze giornaliere. Questo classico è consigliato per chi ha poco tempo e vuole vedere l’essenziale.
  • l’altro tour delle isole di Venezia che vi proponiamo con partenza da San Marco è indicato per chi vuole approfondire di più le visite. E’ disponibile in stagione da aprile ad ottobre. La presenza di una guida a bordo, che vi saprà spiegare la storia della città dei dogi e della laguna di Venezia, vale senz’altro la pena! 
  • Visitare San Francesco del Deserto è possibile solo con mezzi privati: vi proponiamo una comoda soluzione: un traghetto su un’imbarcazione tradizionale che vi condurrà sull’isola per una visita guidata tenuta dai frati che abitano sull’isola.
  • Venezia è una delle città più uniche anche grazie alla sua laguna. Proprio dalle sue isole ha inizio la storia della Serenissima. Per ripercorrere l’inizio della storia di Venezia tra natura e archeologia Vivovenetia vi propone un tour in barca alla scoperte delle origini di Venezia con partenza da Treporti e da Altino. Per chi viene dal litorale vi proponiamo un Transfer in bus da Lido di Jesolo .
 

Le isole di Venezia per chi viene dal litorale

Per chi viene dalle spiagge del litorale, come Jesolo, Caorle, Cavallino, Vivovenetia organizza un tour in barca da Punta Sabbioni a Burano, Murano ed altre isole per visitare le più belle isole della laguna veneta ed approfittare di tutti gli ambienti marini che Venezia può offrire. A proposito di novità e di attività insolite, che solo qui si possono fare, non lasciatevi scappare il corso di voga veneta da fare da soli o in compagnia. Durante le lezioni salirete su una tipica imbarcazione veneziana e avrete il piacere di prendere un remo in mano come un vero gondoliere! 
 

Gallery